Il gruppo AMGA è composto da:

Teleriscaldamento

COS'È IL TELERISCALDAMENTO


Il teleriscaldamento è un sistema di produzione centralizzato di calore, che viene distribuito direttamente alle utenze mediante una rete di tubazioni in acciaio (isolate e interrate) in cui scorre acqua surriscaldata.

Gli edifici che scelgono di allacciarsi al Teleriscaldamento non necessitano più di cisterne, caldaie e canne fumarie: le stesse vengono infatti sostituiti da un semplice scambiatore termico, che trasferisce il calore prelevato dalla rete agli ambienti da riscaldare.

Grazie alla presenza di particolari sonde che vanno ad azionare una valvola di regolazione, la temperatura degli ambienti da riscaldare può essere modificata e, appunto, regolata di volta in volta, a seconda delle esigenze dell’utente.  Il teleriscaldamento è un sistema sicuro, pulito, efficace ed economico che, oltre ad azzerare le emissioni in prossimità degli ambienti in cui si vive e si lavora, riduce gli oneri di gestione rispetto agli impianti termici tradizionali.

VANTAGGI

Il teleriscaldamento presenta numerosi vantaggi per il cliente e per la città.

PER IL CLIENTE

Vantaggi economici

  • Eliminazione dei costi di acquisto e di manutenzione della caldaia.
  • Tariffe competitive rispetto a quelle del gas
  • Vantaggiose promozioni sui costi di allacciamento (peraltro già detraibili sino al 65%)
  • Si paga solo il calore di cui effettivamente si beneficia.
  • Il tuo immobile acquisisce maggior valore.
  • Per gli amministratori di condominio tutto è più semplice, non è più necessario occuparsi della gestione della caldaia. Non esistono più vincoli normativi per le canne fumarie, per l’accessibilità e l’areazione delle centrali termiche; non servono più controlli periodici delle emissioni e niente più certificazioni dei Vigili del Fuoco.

Sicurezza e continuità del servizio

  • Nessuna necessità di cisterne, caldaie e canne fumarie.
  • Assenza di combustione e di fiamme libere nei locali caldaia.
  • Calore attivo tutto l’anno, dunque nessun vincolo sulle ore e sul periodo di funzionamento
  • Assistenza 24 ore su 24 sugli impianti e sulla rete da parte di personale altamente qualificato.

PER LA CITTA’

Minor impatto Ambientale

  • Il teleriscaldamento contribuisce al miglioramento della qualità dell’aria attraverso la riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti e gas ad effetto serra con un controllo continuo mediante strumenti all’avanguardia e personale specializzato.
  • Rendimenti elevati con minor spreco di risorse.
  • Minor consumo di fonti primarie di energia.
  • Abbattimento dei fumi di scarico inquinanti provenienti dai camini delle caldaie condominiali.
  • Raccomandato dalla Commissione Europea come forma di riscaldamento GREEN

CONSIGLI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Nelle ore in cui si desidera beneficiare del calore:

  • L'impianto di riscaldamento è stato dimensionato, a termini di legge, per garantire una temperatura media di 20 °C + 2  a fronte di una temperatura esterna definita per ogni città. Aumentare queste temperature significa "forzare l'impianto", in altre parole "far girare il contatore" in modo continuo e non ottenere l'effetto desiderato
  • Mantenere chiuse le porte di accesso alla zona notte: così si evita che la temperatura della zona giorno si disperda nei locali dove non è richiesta. Stesso discorso per tutti gli ambienti non utilizzati (ripostigli o stanze degli ospiti)
  • Per aerare i locali sono sufficienti uno o più brevi ricambi d'aria (circa 10 minuti), da effettuare eventualmente più volte al giorno
  • È consigliabile installare i doppi vetri e isolare il cassone delle tapparelle sopra le finestre
  • Evitare di coprire i termosifoni con mobili o tende
  • Attenzione: innalzare anche solo di 1 °C la temperatura dell’ambiente comporta un maggior consumo del 6-7%, che si ripercuoterà necessariamente sulla bolletta energetica.

Nelle ore notturne o in caso di assenza dall'abitazione

  • Chiudere sempre le imposte: ciò diminuirà sensibilmente le dispersioni introdotte dalle superfici vetrate
  • In caso di assenza temporanea, impostare sui propri dispositivi (valvole termostatiche o termostato) la temperatura di 15 °C per ottenere in breve tempo, quando si rientra, il calore desiderato. 
  • In caso di assenza prolungata, impostare la temperatura di 6 °C per proteggere gli impianti dal gelo.