TEMPO DI POTATURE: AL VIA GLI INTERVENTI NELLE AREE VERDI PUBBLICHE DI LEGNANO.

Legnano, 11 dicembre 2018 – La stagione delle potature è arrivata e le squadre del verde di AMGA, dietro preciso input dell’assessore ai Lavori Pubblici, al Decoro e all’ Arredo Urbano, Laura Venturini, sono pronte ad iniziare i lavori nelle aree pubbliche presenti in città. Gli interventi, che hanno preso il via in questi giorni e termineranno nei primi mesi dell’anno venturo, sono stati programmati, a fronte di un sopralluogo finalizzato a verificare le condizioni del verde (piante, aiuole e filari) e a stabilire le priorità, anche sulla base delle segnalazioni pervenute dai cittadini. <<Prosegue la stretta sinergia tra Comune e AMGA sul versante della cura del verde e questi interventi, volti a conferire maggiore decoro agli spazi cittadini, ne sono la testimonianza>>, sottolinea l’assessore Venturini.

Potature di contenimento (effettuate, cioè, per alleggerire le piante, renderle strutturalmente più resistenti) e di rimonda (utili per eliminare tutte le parti secche o malate presenti sulla chioma, ma anche per ridurre le infestazioni di insetti e di parassiti fungini), sono le principali lavorazioni che le squadre del verde andranno a compiere su circa 800 alberi ornamentali.

Ecco le vie interessate: Rossini, Rossini/Gaeta (parcheggio della stazione), giardino tra le vie Liguria e Sondrio, Sauro (asili Aldo Moro e Madre Teresa di Calcutta), Sauro/Venezia, giardino di via delle Acacie angolo via dei Mughetti, Parma (giardino scuola elementare Toscanini e area verde distaccamento scuola Bonvesin De La Riva), Abruzzi, Firenze angolo via San Bernardino, Pastrengo (parcheggio), Napoli, Sabotino, Robino/Menottyi/D’Azeglio (giardino scuole Dante Alighieri), delle Rose e dei Salici (area scuole Rodari). E ancora: Madonnina del Grappa, Resegone, Monte Cervino, Santa Teresa, Leone da Perego (giardino scuole Manzoni e Franco Tosi), Resegone/Zaroli, Pietro Micca (giardino), Montebello, San Domenico, Cavour (giardino scuole Strobino), piazza Trento e Trieste (giardino scuola Mazzini), Macello, giardino e parcheggio di via San Martino angolo via Calatafimi, Micca/Roma, via Cairoli, Moscova, Lungo fiume Olona, via per San Giorgio, piazzetta don Bonzi (area antistante distaccamento Vigili del Fuoco).

Il sopralluogo effettuato ha evidenziato anche la necessità di abbattere alcune piante (robinie, per lo più) ormai a fine vita o con precaria staticità: le stesse sono collocate al parco ex Ila, al parco Ronchi, in via Ciro Menotti (in prossimità della vecchia piattaforma ecologica), al Parco Robinson (quartiere Canazza) e al Parco Castello e un’altra quindicina distribuite sul territorio cittadino.

Poiché tra gli alberi da potare sono presenti anche alcuni platani (essenza soggetta ad una “malattia” particolare, chiamata cancro colorato e dovuta all'azione di un fungo che attacca esclusivamente i platani, distruggendoli in breve tempo), AMGA ha richiesto, come da prassi, l’autorizzazione a procedere da parte del Servizio Fitosanitario della Regione Lombardia.