Il gruppo AMGA è composto da:

AMGA PREMIA I FIGLI DEI PROPRI DIPENDENTI: 3 BORSE DI STUDIO AL MERITO SCOLASTICO

Legnano, 21 gennaio 2021 – Gaia Bernarello, Eugenia Garavaglia e Riccardo Covi sono i tre studenti scelti quest’anno, quali destinatari delle borse di studio intitolate alla memoria dell’ex presidente di Amga, Giovanni Bianchi.

Madrina della cerimonia (che si è svolta questa mattina in forma ridotta e con la massima attenzione al rispetto dei protocolli anti Covid), è stata ancora una volta Silvia Bianchi, vedova dell’ex presidente, che ha sottolineato il piacere nel ritornare ogni anno all’interno dell’azienda alla quale il marito era particolarmente legato.

<<E’ un momento denso di significato, questo, non solo per via dei tanti ricordi che ho, ma anche perché ritengo sia importante riconoscere il merito a questi giovani che studiano con impegno ed evidente profitto>>.

Al bando di quest’anno hanno aderito complessivamente 17 ragazzi: 7 per la sezione A dedicata agli studenti diplomatisi nell’anno scolastico 2019/2020 e 10 per la sezione B, dedicata agli studenti neo laureati o ancora in fase di studio, iscritti ad un corso di laurea. A trionfare nella sezione A è stata, appunto, Gaia Bernarello, (figlia di Samantha Fontana, dipendente dell’Ufficio Tributi), diplomatasi a pieni voti all’Istituto Tecnico Economico Tosi di Busto Arsizio. A lei è spettata una borsa di studio da 1000 euro. Il suo voto è risultato, appunto, il più alto rispetto agli altri partecipanti, che hanno conseguito il diploma con votazioni comprese tra i 70 e i 90/100. La sezione B, invece, ha visto quest’anno un ex aequo: la borsa di studio del valore di 1500 euro è stata, infatti, suddivisa fra Eugenia Garavaglia (figlia di Olindo Garavaglia, dipendente di AMGA e responsabile del costruendo impianto Forsu) e Riccardo Covi (figlio di Myriam Arduin, responsabile contabilità analitica e piani finanziari Igiene Urbana). Eugenia si è laureata con 110 e lode all’Accademia delle Belle arti di Brera e sta per completare la propria formazione in Design della comunicazione alla Naba (Nuova Accademia delle Belle Arti) di Milano (sogna di diventare art director). Riccardo, laureatosi con 110 e lode in Economia alla Statale di Milano, sta proseguendo il proprio percorso all’Università Bocconi, conservando nel cassetto il sogno di un Dottorato di ricerca negli Stati Uniti.

A consegnare le borse di studio, unitamente alla madrina della cerimonia, è stata Stefania Medri, Responsabile delle Risorse Umane del Gruppo AMGA: <<In questo periodo particolarmente mesto per tutti- ha detto- sono contenta di questa piccola cerimonia, che pone i riflettori sui giovani e sulla loro voglia di crescere e di conquistarsi un posto nella società, attraverso il merito. Auguro anche a loro di poter presto riallacciare quei rapporti che le restrizioni imposte in questo periodo hanno un po’allentato>>.

Doveroso, in conclusione, citare anche tre altri studenti che hanno partecipato al bando e che presentano un curriculum di studi di tutto rispetto: Sofia Rinaldo, studentessa al terzo anno della facoltà di Scienze della Mediazione Linguistica all’Università Limec ssml di Milano, che presenta una media del  29,13; Chiara Zanetello, studentessa al terzo anno di Economia e Finanza all’università Bocconi di Milano, con una media del 30,11 e la sorella gemella, Giulia Zanetello, studentessa al terzo anno di Economia Aziendale e Management presso l’università Bocconi di Milano, che presenta una media del 30, 55.

 

Legnano, 21 gennaio 2021 – Gaia Bernarello, Eugenia Garavaglia e Riccardo Covi sono i tre studenti scelti quest’anno, quali destinatari delle borse di studio intitolate alla memoria dell’ex presidente di Amga, Giovanni Bianchi.

Madrina della cerimonia (che si è svolta questa mattina in forma ridotta e con la massima attenzione al rispetto dei protocolli anti Covid), è stata ancora una volta Silvia Bianchi, vedova dell’ex presidente, che ha sottolineato il piacere nel ritornare ogni anno all’interno dell’azienda alla quale il marito era particolarmente legato.

<<E’ un momento denso di significato, questo, non solo per via dei tanti ricordi che ho, ma anche perché ritengo sia importante riconoscere il merito a questi giovani che studiano con impegno ed evidente profitto>>.

Al bando di quest’anno hanno aderito complessivamente 17 ragazzi: 7 per la sezione A dedicata agli studenti diplomatisi nell’anno scolastico 2019/2020 e 10 per la sezione B, dedicata agli studenti neo laureati o ancora in fase di studio, iscritti ad un corso di laurea. A trionfare nella sezione A è stata, appunto, Gaia Bernarello, (figlia di Samantha Fontana, dipendente dell’Ufficio Tributi), diplomatasi a pieni voti all’Istituto Tecnico Economico Tosi di Busto Arsizio. A lei è spettata una borsa di studio da 1000 euro. Il suo voto è risultato, appunto, il più alto rispetto agli altri partecipanti, che hanno conseguito il diploma con votazioni comprese tra i 70 e i 90/100. La sezione B, invece, ha visto quest’anno un ex aequo: la borsa di studio del valore di 1500 euro è stata, infatti, suddivisa fra Eugenia Garavaglia (figlia di Olindo Garavaglia, dipendente di AMGA e responsabile del costruendo impianto Forsu) e Riccardo Covi (figlio di Myriam Arduin, responsabile contabilità analitica e piani finanziari Igiene Urbana). Eugenia si è laureata con 110 e lode all’Accademia delle Belle arti di Brera e sta per completare la propria formazione in Design della comunicazione alla Naba (Nuova Accademia delle Belle Arti) di Milano (sogna di diventare art director). Riccardo, laureatosi con 110 e lode in Economia alla Statale di Milano, sta proseguendo il proprio percorso all’Università Bocconi, conservando nel cassetto il sogno di un Dottorato di ricerca negli Stati Uniti.

A consegnare le borse di studio, unitamente alla madrina della cerimonia, è stata Stefania Medri, Responsabile delle Risorse Umane del Gruppo AMGA: <<In questo periodo particolarmente mesto per tutti- ha detto- sono contenta di questa piccola cerimonia, che pone i riflettori sui giovani e sulla loro voglia di crescere e di conquistarsi un posto nella società, attraverso il merito. Auguro anche a loro di poter presto riallacciare quei rapporti che le restrizioni imposte in questo periodo hanno un po’allentato>>.

Doveroso, in conclusione, citare anche tre altri studenti che hanno partecipato al bando e che presentano un curriculum di studi di tutto rispetto: Sofia Rinaldo, studentessa al terzo anno della facoltà di Scienze della Mediazione Linguistica all’Università Limec ssml di Milano, che presenta una media del  29,13; Chiara Zanetello, studentessa al terzo anno di Economia e Finanza all’università Bocconi di Milano, con una media del 30,11 e la sorella gemella, Giulia Zanetello, studentessa al terzo anno di Economia Aziendale e Management presso l’università Bocconi di Milano, che presenta una media del 30, 55.