Il gruppo AMGA è composto da:

AMGA RIFA’ IL LOOK ALLE AIUOLE CITTADINE: VIOLE IN CENTRO E CRISANTEMI AI CIMITERI.

Interventi straordinari da parte degli operai di ALA per la rimozione delle foglie e la messa in sicurezza delle strade.

Legnano, 30 ottobre 2020 – “Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori”: lo dice Fabrizio Caramagna in un suo romanzo e lo sa bene AMGA che, in questo periodo particolarmente difficile a causa della pandemia, ha portato un ventaglio di colori nelle aiuole cittadine. Per vestire a nuovo le aree verdi, la società di via per Busto Arsizio ha scelto la viola, fiore delicato ma resistente, che ha ispirato leggende popolari e poeti di tutti i tempi, forse anche per via del suo significato, che rimanda all’amore e ai buoni sentimenti.

Sono circa 1000 le piante di viole messe a dimora nelle aiuole di piazza Frua, corso Italia (monumento ai Caduti del Lavoro e monumento agli Alpini), piazza don Sturzo, piazza Monumento e largo Tosi. Sono stati scelti i crisantemi gialli (oltre 2000 piante), invece, per abbellire l’ingresso del cimitero parco, in vista della ricorrenza dei defunti. Sebbene in Italia sia associato, appunto, alla mestizia dell’appuntamento novembrino, in molte altre parti del mondo il crisantemo è il fiore che esprime gioia, amore e bellezza (è utilizzatissimo, ad esempio, nei bouquet che si regalano come segno di congratulazioni o di incoraggiamento) e in Australia è, addirittura, il fiore ufficiale per la festa della mamma.

Tornando agli interventi effettuati in questi giorni dalle squadre di AMGA dedicate alla cura e alla manutenzione del verde pubblico, i giardinieri hanno provveduto anche a rimettere in ordine il cimitero di corso Magenta, rimuovendo le erbacce che crescono lungo i viali e potando i cespugli, il filare di cipressi all’ingresso e la vegetazione rampicante che cresce sulle cosiddette “spalliere”.

E se AMGA ha pensato ai fiori, ALA è entrata in azione per rimuovere le foglie che, in questa stagione, si depositano in quantità importanti lungo strade e marciapiedi, creando una sorta di tappeto vegetale umido e scivoloso, che costituisce notoriamente un ostacolo per pedoni e ciclisti. E’ stato, infatti, potenziato il servizio di spazzamento meccanizzato, soprattutto nei viali alberati e nelle aree antistanti i due cimiteri.