Il gruppo AMGA è composto da:

LEGNANO PATRIMONIO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE

ASTA PUBBLICA ex art. 73, lett. c), e ss., R.D. n. 827/1924

PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI SITI IN LEGNANO (MI) – LOTTO UNICO

Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione, società interamente partecipata dal Comune di Legnano, in esecuzione:

  • quanto ai beni ad essa trasferiti, ai sensi del “Piano delle Valorizzazioni e delle Alienazioni Immobiliari” del mandato conferitole con delibera di Consiglio Comunale n. 180 del 4 novembre 2008;
  • quanto ai beni, di proprietà di AMGA Legnano S.p.a. e dei Signori Lazzati Augusta, Lazzati Cornelia, Lazzati Luigia Guglielmina, Bombelli Vittorio, Bombelli Marco, Bombelli Paola, Bocchi Lucia Rosa Maria e Bocchi Cristina Agnese Maria, dei mandati a vendere in favore del liquidatore sociale, Dott. Marco Tajana,

intende procedere alla cessione degli immobili appresso indicati e di seguito meglio specificati, a mezzo di asta ad evidenza pubblica, secondo le modalità stabilite dall’articolo 73, lett. c), e seguenti, del R.D. 827/1924.

Quanto sopra premesso, Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione

 

        RENDE NOTO

che il giorno 18 novembre 2020, alle ore 10.00, presso la sede del Comune di Legnano, sita in Piazza S. Magno n. 9, nella sala riunioni al terzo piano (settore 4), avanti al Liquidatore della Società, in rappresentanza della stessa, di AMGA Legnano S.p.a., nonché dei Signori Lazzati Augusta, Lazzati Cornelia, Lazzati Luigia Guglielmina, Bombelli Vittorio, Bombelli Marco, Bombelli Paola, Bocchi Lucia Rosa Maria e Bocchi Cristina Agnese Maria, avrà luogo l’Asta Pubblica, ad unico e definitivo incanto, per la vendita del comparto (lotto unico) denominato nel PGT del Comune di Legnano C2, oltre ai fabbricati ivi insistenti. L’area è costituita:

  • per il 71,43 % dal terreno di proprietà di Legnano Patrimonio;
  • per il 23,50 % dal terreno di proprietà di AMGA Legnano S.p.A.;
  • per il 5,07 % dal terreno di proprietà dei Sig.ri Lazzati Augusta, Lazzati Cornelia, Lazzati Luigia Guglielmina, Bombelli Vittorio, Bombelli Marco, Bombelli Paola, Bocchi Lucia Rosa Maria e Bocchi Cristina Agnese Maria.

“Terreno libero ubicato in viale Sabotino, ang. via Menotti”, censito al Catasto Terreni del Comune di Legnano al foglio 20:

  • particella 53; mq. 300; Bosco Ceduo Cl. 1; R.D. €. 0,62; R.A. €. 0,09
  • particella 56; mq. 440; Bosco Ceduo Cl. 1; R.D. €. 0,91; R.A. €. 0,14;
  • particella 151; mq. 15; Fabbricato rurale; senza reddito;
  • particella 553; mq. 210; Bosco Ceduo Cl. 1; R.D. €. 0,43; R.A. €. 0,07;
  • particella 555; mq. 6.910; Seminativo Cl. 2; R.D. €. 35,69; R.A. €. 35,69;
  • particella 557; mq. 380; Bosco Ceduo Cl. 1; R.D. €. 0,79; R.A. €. 0,12;
  • particella 559; mq. 9350; Seminativo Cl. 2; R.D. €. 48,29; R.A. €. 48,29;
  • particella 551; mq. 330; Bosco ceduo Cl. 2; R.D. €. 0,68; R.A. €. 0,10;
  • particella 560; mq. 8.730; Cat. E/9; Rendita €. 16.671,23.

Superficie effettiva mq. 26.665,00.

 

Destinazioni urbanistiche assegnate dal PGT vigente (approvato con delibera C.C. di Legnano n. 100 del 25 ottobre 2011, successivamente modificato a seguito di variante approvata con delibera C.C. di Legnano n. 29 dell’8 marzo 2017) e confermate dal Settore 3 – Servizi per l’Edilizia e il Territorio del Comune di Legnano con Certificato di Destinazione Urbanistica del 23 luglio 2018: AREE C – AREE DI COMPLETAMENTO DEL TESSUTO CONSOLIDATO, ASSOGGETTATE A PIANIFICAZIONE ATTUATIVA – C2 – normata dall’art. 15 e dall’art. 9 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano delle Regole e dalla relativa scheda dell’Appendice 4 – “Schede di orientamento dei comparti assoggettati a pianificazione attuativa”.

Si precisa che una minima parte del mappale 551 è destinata ad AREA PER LA MOBILITÀ, disciplinata dall’art. 29 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano delle Regole e dagli artt. 2 e 13 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano dei Servizi.

Le aree catastalmente identificate al Foglio 20, mappali 56, 559, 557 e 551 risultano in parte ricomprese all’interno dell’AREA PER LA MOBILITÀ – AMPLIAMENTO VIALE SABOTINO, come individuata nell’allegato Piano dei Servizi – tav. SP01 – carta del Piano dei Servizi, disciplinata dall’art. 29 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano delle Regole e dagli artt. 2 e 13 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano dei Servizi.

 

- indice proprio        Ut = 0,30 mq/mq
- indice massimo     Ut = 0,50 mq/mq

 

L’indice massimo pari a Ut = 0,50 mq/mq è attribuito agli immobili dismessi dal patrimonio comunale ed a quelli in corso di dismissione, senza necessità di applicazione della procedura di perequazione, come disposto all’art. 9.1 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano delle Regole.

N.B.: per l’esatta identificazione dell’area occorrerà procedere, a cura dell’acquirente, all’esecuzione di frazionamento catastale onde stralciare la superficie oggetto di arretramento stradale dalla maggiore consistenza attuale dei mappali 56, 551, 557 e 559 del foglio 20.

Piattaforma ecologica di proprietà di AMGA Legnano S.p.A., attualmente dismessa costituita da un corpo di fabbrica e due tettoie con annesse circostanti aree pertinenziali, censita nel Catasto dei Fabbricati di Legnano al foglio 20, mappale 560 (cinquecentosessanta), Via Ciro Menotti n. 107, piano T, categoria E/9, rendita catastale euro 16.671,23, ed insistente su area distinta nel Catasto dei Terreni del predetto Comune al foglio 20, mappale 560 (cinquecentosessanta), ente urbano di ha 0.87.30.

Prezzo Base d’asta: Euro 3.500.000,00 (oltre ad IVA, come meglio precisato di seguito, nelle “disposizioni generali”)

Cauzione: 350.000,00

 

*****          *****          *****

 

DISPOSIZIONI GENERALI

 

La vendita è soggetta ad imposte e tasse, secondo le norme di legge vigenti.

In ragione di maggior dettaglio, si precisa che il corrispettivo, per la quota parte che sarà realizzato dalla vendita della porzione (pari al 94,93% dell’intero) del comparto C2 di proprietà di Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione e di AMGA Legnano S.p.A. è soggetta a IVA.

Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione:

  1. dichiara che il bene di proprietà oggetto della presente procedura (censito al Catasto Terreni del Comune di Legnano al foglio 20, particelle n. 53, 56, 151, 553, 555, 557 e 559) è sottoposto a ipoteca in forza di contratto di apertura di credito in conto corrente con garanzia ipotecaria a rogito Notaio Dott.ssa Carla Fresca Fantoni, rep. n. 25.584 e racc. n. 17.234, stipulato dalla Società con Banca di Legnano S.p.A. (successivamente, quest’ultima è confluita in Banca Popolare di Milano che, a partire dal 1° gennaio 2017, è divenuta Banco BPM a seguito di fusione per unione con Banco Popolare);
  2. dichiara che, in forza di contratto di cessione di crediti pro soluto (ai sensi degli articoli 4 e 7.1 della Legge 130 del 30 aprile 1999) concluso in data 28.12.2018 e con efficacia economica 30 giugno 2018 ed efficacia giuridica 28 dicembre 2018, pubblicato nella G.U. (parte II) numero 2 del 5.01.2019, Banco BPM S.p.A. ha ceduto il credito nei confronti di Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione in favore di Leviticus SPV S.r.l.;
  3. con procura speciale iscritta alla Agenzia delle Entrate in data 18 giugno 2019 al n. 19282 – serie 1T, Leviticus SPS s.r.l. ha conferito alla società CF Liberty Servicing S.p.A. i poteri per compiere ogni attività di amministrazione, incasso e recupero del credito nei confronti di Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione, compresa l’attività di eseguire cancellazioni, estinzioni parziali o totali di ipoteche;
  4. dichiara, altresì, che CF Liberty Servicing S.p.A. provvederà alla cancellazione dell’ipoteca contestualmente alla stipula dell’atto di compravendita (si veda più avanti il paragrafo V.b) in seguito all’aggiudicazione della presente procedura disposta secondo le modalità e nel rispetto del limite di ribasso stabilito di cui al punto III.a.
  5. quanto agli immobili di proprietà di AMGA Legnano S.p.A. e dei Sigg.ri Lazzati Augusta, Lazzati Cornelia, Lazzati Luigia Guglielmina, Bombelli Vittorio, Bombelli Marco, Bombelli Paola, Bocchi Lucia Rosa Maria e Bocchi Cristina Agnese Maria, garantisce la piena proprietà, la legittima provenienza, nonché la libertà da privilegi, da ipoteche e da trascrizioni pregiudizievoli sui beni, donde resta esonerata dal fornire la relativa documentazione.

 

Date queste premesse, all’atto di stipula del contratto di compravendita, l’intero compendio immobiliare verrà alienato nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, a corpo e non a misura, con tutte le azioni, ragioni, accessioni, servitù attive e passive se e come esistenti, libero da pesi, vincoli, ipoteche valide, trascrizioni comunque pregiudizievoli e con tutte le garanzie dell’iscrizione e rinuncia all’ipoteca legale ed altre clausole d’uso, fatto salvo quanto previsto sopra al punto sub 4).

 

I.- SOGGETTI AMMESSI ALLA PROCEDURA – REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Possono prendere parte alla procedura i soggetti, come appresso individuati, persone fisiche o giuridiche, che siano in possesso dei requisiti previsti e della capacità di contrarre, e che non abbiano motivi e cause ostative, di cui all’art. 80 del D.lgs. 50/2016.

In particolare, i soggetti, come appresso indicati, che intendono partecipare alla gara devono comprovare di non trovarsi in una delle condizioni ostative e/o che costituiscono divieto a contrattare con la Pubblica Amministrazione, mediante dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R 445/2000 da presentare in sede di offerta (si veda più avanti il paragrafo IV.a - “Modalità dell’offerta”).

Non sono ammessi operatori per i quali sia stata applicata la pena accessoria della incapacità di contrarre con la pubblica Amministrazione o la sanzione del divieto di contrarre con la pubblica Amministrazione.

Sono ammesse offerte presentate per procura speciale, che dovrà essere fatta per atto pubblico o per scrittura privata con firma autenticata dal notaio, a pena di esclusione.

Non saranno ammesse offerte:

  1. condizionate o espresse in modo indeterminato e con semplice riferimento ad altra offerta, propria o altrui;
  2. tali da arrecare turbativa d’asta quando, con mezzi fraudolenti o con accordi segreti tra gli offerenti, si tenda a ledere gli interessi dell’Amministrazione con comportamenti punibili ai sensi degli artt. 353 e 354 c.p..

II.- MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA

Entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione del presente bando, i soggetti che intendono presentare un’offerta possono prendere visione dei documenti relativi all’immobile ed effettuare un sopralluogo.

II.a- ACCESSO AI DOCUMENTI RELATIVI ALL’IMMOBILE  

La documentazione relativa all’immobile è disponibile e consultabile presso l’Ufficio Pianificazione territoriale – Urbanistica del Comune di Legnano in Piazza San Magno n. 1, 20025 Legnano MI, previo invio di apposita richiesta all’Architetto Maurizio Tomio, da inviarsi all’indirizzo e-mail: uff.pianificazione@legnano.org.

La richiesta deve indicare l’indirizzo mail o PEC cui indirizzare la convocazione.

L’ufficio è aperto nei giorni di lunedì/mercoledì/venerdì, dalle ore10.00 alle ore 13.00.

È inoltre possibile effettuare l’accesso alla predetta documentazione presso gli uffici dello Studio Tajana-Barlocco-Galluccio & Partners Commercialisti Associati in Legnano (20025 MI), Via XX Settembre 30, previo invio di apposita richiesta all’indirizzo e-mail: studio@tbgstudio.it

La richiesta deve indicare l’indirizzo mail o PEC cui indirizzare la convocazione.

L’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

L’esame dei documenti è pubblico. L’accesso potrà essere effettuato da persone fisiche e, nel caso di società, da un rappresentante legale o da un direttore tecnico dell’operatore come risultanti da certificato CCIAA/Albo/Registro o da soggetto diverso munito di delega da parte del rappresentante legale.

II.b- SOPRALLUOGO

Ai fini dell’effettuazione del sopralluogo, gli operatori devono inviare previa ed apposita richiesta al liquidatore dott. Marco Tajana (all’indirizzo e-mail: studio@tbgstudio.it), indicando i dati anagrafici delle persone incaricate di effettuarlo.

La richiesta deve indicare l’indirizzo mail o PEC cui indirizzare la convocazione.

Il sopralluogo verrà effettuato nei giorni indicati dal liquidatore.

Data e luogo saranno comunicati con almeno 5 (cinque) giorni di anticipo.

In alternativa, la richiesta di sopralluogo potrà essere inviata all’Ufficio Pianificazione territoriale – Urbanistica del Comune di Legnano all’Architetto Maurizio Tomio all’indirizzo e-mail: uff.pianificazione@legnano.org, che comunicherà data e luogo con almeno 5 (cinque) giorni di anticipo.

Il sopralluogo potrà essere effettuato da persone fisiche e, nel caso di società, da un rappresentante legale o da un direttore tecnico dell’operatore come risultanti da certificato CCIAA/Albo/Registro o da soggetto diverso munito di delega da parte del rappresentante legale.

Il mancato accesso ai documenti sub II.a e/o il mancato esperimento del sopralluogo equivalgono alla integrale presa visione ed accettazione dei beni oggetto della presente procedura di asta pubblica e non potranno in alcun caso essere invocati dall’acquirente per invalidare la proposta e il successivo acquisto del comparto.

 

III.- MODALITÀ D’ASTA

L’asta si svolgerà con il metodo delle Offerte Segrete, da presentarsi in busta chiusa, ai sensi dell’art. 73, lettera c), e ss., del Regolamento di Contabilità Generale dello Stato approvato con R.D. 23 maggio 1924 n. 827, e da confrontarsi con il Prezzo a Base d’Asta di cui sopra, secondo le modalità stabilite dall’art. 76 del citato R.D. 827/24. L’asta verrà aggiudicata all’offerta più vantaggiosa o il cui prezzo sia migliore o pari a quello fissato nell’avviso d’asta, salvo quanto stabilito al successivo punto III.a..

III.a.- Le Offerte potranno essere anche di importo inferiore al Prezzo a Base d’Asta.

Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione ha prefissato il limite di ribasso che le offerte non possono oltrepassare.

Il limite suddetto è contenuto in una scheda segreta e sigillata.

In tale sede, le offerte che avranno oltrepassato il limite minimo stabilito in tale scheda saranno escluse.

 

*****            *****           *****

III.b.- L’Autorità competente per la procedura, aperti i plichi ricevuti e lette le offerte, proporrà per l’aggiudicazione del contratto colui che ha presentato l’offerta più vantaggiosa o almeno pari al prezzo prefissato quale limite di ribasso possibile rispetto al prezzo posto a base d’asta.

All’esito positivo della verifica dei requisiti di ordine generale di cui al punto sub I., l’Autorità procedente provvederà alla comunicazione del provvedimento di aggiudicazione entro 15 giorni dalla data di apertura delle buste all'aggiudicatario, a tutti i candidati che hanno presentato un'offerta ammessa in gara, a coloro la cui offerta sia stata esclusa se hanno proposto impugnazione avverso il provvedimento di esclusione o siano ancora in termini per presentarla, nonché a AMGA Legnano S.p.a., ai Signori Lazzati Augusta, Lazzati Cornelia, Lazzati Luigia Guglielmina, Bombelli Vittorio, Bombelli Marco, Bombelli Paola, Bocchi Lucia Rosa Maria e Bocchi Cristina Agnese Maria e a CF Liberty Servicing S.p.A..

L’asta si terrà in una sola unica seduta. L’aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola Offerta valida.

 

III.c.- Successivamente all’apertura delle buste, qualora due o più concorrenti presentino la medesima offerta accettabile, si provvederà a comunicare loro, a mezzo pec, la possibilità di procedere con una ulteriore proposta migliorativa. Detta ulteriore proposta migliorativa, da presentarsi sempre in busta chiusa e con le medesime modalità prescritte per l’offerta originaria, dovrà essere presentata entro le ore 12:00 del quindicesimo giorno dalla data di ricezione della richiamata comunicazione pec, ovvero nel diverso maggior termine che il liquidatore avrà cura di comunicare, con le medesime modalità, alle parti interessate.

Nel caso i concorrenti facciano nuovamente la medesima offerta, si procederà ad affidare al sorteggio l’individuazione dell’aggiudicatario.

III.d.- Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione si riserva la facoltà di sospendere, a proprio insindacabile giudizio ed in qualsiasi momento, la gara, ovvero di non darvi luogo o, ancora, di prorogare il termine per la presentazione delle offerte, senza che i concorrenti possano pretendere alcunché al riguardo.

 

III.e.- È ammessa la presentazione di offerte per procura e/o per persona da nominare – sia fisica sia giuridica – (ad esempio, società di leasing); la procura dovrà essere speciale, redatta per atto pubblico o per scrittura privata con firma autenticata da notaio.

Allorché le offerte siano presentate a nome di più persone, queste si intenderanno solidalmente obbligate.

L’Offerente per persona da nominare dovrà dichiarare la persona per la quale ha presentato l’Offerta e quest’ultima dovrà accettare la dichiarazione all’atto dell’aggiudicazione, firmandone il verbale, o, al più tardi, nei sette giorni successivi, mediante atto pubblico o con firma autenticata da notaio.

In mancanza di quanto precede, l’Offerente sarà considerato, a tutti gli effetti legali, come vero ed unico aggiudicatario.

In ogni caso, l’Offerente per persona da nominare sarà sempre garante solidale della medesima, anche successivamente all’intervenuta accettazione della dichiarazione.I depositi eseguiti dall’Offerente rimarranno vincolati anche quando l’aggiudicatario sia stato nominato e siano intervenute la dichiarazione e l’accettazione della dichiarazione.

IV.- MODALITÀ DELL’OFFERTA

IV.a.- Gli interessati che intendono avanzare un’offerta dovranno osservare le prescritte modalità di compilazione.

Nello specifico, l’offerta dovrà essere predisposta sulla base del modello allegato sub A1, inserendo le seguenti informazioni:

1- nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo, codice fiscale, recapito telefonico, fax o p.e.c. (se persona fisica), ovvero, denominazione, sede legale e dati sociali, dati del legale rappresentante, recapito telefonico, fax o p.e.c., certificato C.C.I.A.A. o visura camerale, dichiarazione relativa a “l’insussistenza di: stato di fallimento, liquidazione, cessazione di attività, concordato preventivo o di qualsiasi altra situazione equivalente, ivi compresa l’amministrazione controllata è straordinaria, procedure pendenti volte all’accertamento di quanto precede” (se persona giuridica);

2- l’importo del prezzo offerto, espresso in cifre ed in lettere (in caso di discordanza, prevarrà l’indicazione espressa in lettere);

All’offerta dovranno inoltre essere uniti:

  • l’Allegato sub A2, contenente la dichiarazione sostitutiva ex D.P.R. 445/2000 di comprova dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 80, d.lgs. n. 50/2016;
  • il certificato generale del casellario giudiziale dei carichi pendenti da parte dei soggetti individuati dall’art. 80, c. III D.Lgs n. 50/2016.

IV.b.- Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione provvederà ad escludere le offerte di coloro a carico dei quali risulteranno essere stati pronunciati sentenza di condanna passata in giudicato o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 del Codice di Procedura Penale, comprese le condanne per le quali sia stato concesso il beneficio della non menzione a) per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità; b) per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, ovvero a carico dei quali è pendente procedimento per l‘applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’art. 3 della Legge 27.12.1956 n. 1423 o di una delle cause ostative di cui all’art. 10 della Legge 31.05.1965 n. 575, o qualsiasi altra condizione che determini il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione. (In caso di offerta presentata da ditte o persone giuridiche le cause di esclusione precedentemente descritte si applicheranno con riferimento a: 1) soci di società in nome collettivo; 2) soci accomandatari delle società in accomandita semplice; 3) tutti gli amministratori con poteri di rappresentanza degli altri tipi di società, cooperative, consorzi).

IV.c.- Ai fini della valida, corretta e completa formulazione dell’offerta, si invitano i concorrenti ad utilizzare il modulo “OFFERTA” allegato al presente bando - Allegato “A1” - unitamente all’Allegato “A2”.

Le medesime dichiarazioni dovranno essere prodotte anche dall’aggiudicatario finale nel caso di offerta presentata per persona da nominare.

Tale documentazione, datata, firmata e corredata di valido documento d’identità di chi sottoscrive, dovrà essere CHIUSA IN UNA BUSTA SIGILLATA contrassegnata dalla dicitura “Offerta” e della descrizione dell’immobile oggetto d’asta.

DETTA BUSTA dovrà, a sua volta, essere INSERITA ALL’INTERNO DI ALTRA BUSTA, insieme alla cauzione provvisoria, come sopra individuata, a garanzia degli adempimenti relativi alla stipula del contratto, da consegnare mediante: assegno circolare non trasferibile intestato a “Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione”, di importo pari al 10% del prezzo a basa d’asta (€ 350.000,00), a titolo di deposito cauzionale infruttifero.

La suddetta cauzione provvisoria verrà restituita in relazione ai concorrenti non aggiudicatari.

IV.d.- Con riferimento all’Offerente divenuto aggiudicatario, la cauzione provvisoria, versata tramite assegno circolare, verrà trattenuta da Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione, a titolo di acconto sul prezzo complessivo dell’immobile.

Nell’eventualità in cui l’aggiudicatario non dovesse procedere alla stipula del contratto di compravendita o non vi provvedesse nei termini indicati dal presente Bando, la cauzione sarà trattenuta a titolo di risarcimento danni.

Su quest’ultima busta chiusa e sigillata, dovranno essere riportate le seguenti indicazioni:

  • la dicitura: “Offerta per l’asta del giorno 18 novembre 2020;
  • destinatario: “Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione – Piazza S. Magno n. 9.

 

Si precisa che il suddetto plico dovrà essere recapitato, entro e non oltre le ore 12.00 dell’11 novembre 2020, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Legnano - ubicato in Piazza S. Magno n. 9 – nel rispetto delle seguenti modalità:

  • a mezzo posta raccomandata da indirizzare a:

Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione – Piazza S.  Magno n.  9 – 20025

Legnano (MI)”;

  • a mezzo presentazione diretta da effettuarsi in corrispondenza dei seguenti giorni/orari:

lunedì, mercoledì e venerdì – dalle ore 10,00 alle ore 13,00;

martedì e giovedì - dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 18,00; sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Decorso il predetto termine, nessuna Offerta sarà da considerarsi valida, anche se sostitutiva o aggiuntiva di altra precedente, ed il relativo Offerente non sarà ammesso alla gara.

 

Tutte le modalità sopra riportate devono essere osservate, pena l’esclusione dalla gara.

 

V.- STIPULA E PAGAMENTI

V.a.- La stipula avverrà presso la sede della Società Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione, avanti al Notaio Dott.ssa Carla Fresca Fantoni, entro il termine di 90 giorni dalla comunicazione dell’aggiudicazione di cui al paragrafo III.b.

Il pagamento del prezzo offerto dovrà avvenire in un’unica soluzione al momento della stipula del definitivo contratto di compravendita.

V.b.- Contestualmente alla stipula del contratto di compravendita ed al versamento del prezzo, avanti al Notaio Dott.ssa Carla Fresca Fantoni, CF Liberty Servicing S.p.A. provvederà alla cancellazione dell’ipoteca cui è sottoposto il bene di proprietà di Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione (si veda sopra il punto sub 2 delle Disposizioni Generali), nonché alla dichiarazione di estinzione del credito nei confronti di quest’ultima.

Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione è esonerata da ogni responsabilità derivante dalla mancata conclusione del contratto per fatto imputabile a Leviticus SPV S.r.l., ovvero a CF Liberty Servicing S.p.A.. 

V.c.- In caso di mancata stipula dell’atto di compravendita entro la data sopra esposta per motivi imputabili all’acquirente, Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione si riserva la facoltà insindacabile di non procedere alla vendita e di incamerare la garanzia prestata.

V.d.- Tutte le spese relative alle pubblicazioni connesse alla presente procedura d’asta, le spese notarili inerenti all’acquisto, le imposte e le tasse, le spese per eventuali frazionamenti ed accatastamenti e le spese per eventuali opere funzionali alla identificazione del bene oggetto dell’alienazione, nonché quelle relative allo smaltimento di eventuale materiale ancora presente, sono a carico dello/degli aggiudicatario/i.

Per quanto non prescritto, si intendono richiamate, in quanto compatibili, le norme di cui al R.D. 23 maggio 1924, n. 827.

PUBBLICITÀ E RICHIESTA INFORMAZIONI

Il presente avviso sarà pubblicato all’Albo Pretorio online del Comune (https://portale.comune.legnano.mi.it/albo/albo_pretorio.php), sul sito www.legnano.org, sul sito www.amga.it e per estratto sui quotidiani Il Corriere della Sera e La Prealpina e sulla Gazzetta Aste e Appalti Pubblici.

I dati forniti a Legnano Patrimonio s.r.l. in liquidazione ovvero agli uffici comunali saranno raccolti e trattati ai fini del procedimento di gara e della eventuale, successiva, stipula del contratto.

Tali dati saranno utilizzati nel rispetto delle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 e potranno essere comunicati:

  1. al Liquidatore di Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione e/o suoi collaboratori/consulenti;
  2. ai concorrenti che partecipano alla seduta pubblica di gara, ad ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della Legge 241/1990;
  3. ai soggetti interessati riconducibili al Comune di Legnano in qualità di socio unico di Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione.

Legnano, lì 10 agosto 2020

 

Si allegano:

  • Allegato “A1” – modulo “OFFERTA”;
  • Allegato “A2” – modulo di dichiarazione sostitutiva ex D.P.R. 445/2000 di comprova dei requisiti di ordine generale ex art. 80 D.lgs. n. 50/2016.

 

   Per Legnano Patrimonio S.r.l. in liquidazione

                                                                  

   Il Liquidatore dott. Marco Tajana

                                                                        

Scarica gli allegati

Modulo offerta

Dichiarazione sostitutiva